YourMag » Vita di Coppia » Coppia: la posizione durante il sonno dice molto di una coppia
Coppia: la posizione durante il sonno dice molto di una coppia

Coppia: la posizione durante il sonno dice molto di una coppia

La posizione in cui si dorme a letto indica che tipo di periodo della coppia si sta attraversando, se è positivo o negativo.

La prossemica durante il sonno, infatti, secondo gli psicologi è molto importante perché è indicativa della salute della relazione sentimentale.

Così, se all’inizio, quando è tutto è un idillio e non ci sono problemi, si dorme vicini, con il passare del tempo, all’arrivo delle prime incomprensioni, le posizioni a letto si distanziano.

Coppia: la posizione in cui dormite rivela che relazione state vivendo

Naturalmente, come ogni regola anche questa ha le sue eccezioni e non si deve generalizzare, ma vediamo quali sono i modelli di sonno in coppia più comuni. Magari possono essere utili per capire che tipo di relazione sentimentale si sta vivendo.

Le posizioni più “pericolose” per la coppia

Iniziamo subito dalla prossemica a letto che deve mettere in allarme la coppia, perché rivela che qualcosa non va. Quando uno dei due partner occupa la maggior parte del letto e lascia al suo compagno solo un angolino, è bene farsi qualche domanda. Chi ha questo atteggiamento, infatti, in linea di massima (attenzione, però, a non generalizzare), non ha a cuore il benessere dell’altro, che invece potrebbe soffrire di problemi di insicurezza ed autostima. Un altro modo di dormire che può rappresentare un campanello di allarme per una coppia è quando si dorme di spalle e lontani. Questa posizione segnala una forte distanza o il desiderio di indipendenza dei partner o di uno dei due. La situazione è ancora più critica se il corpo è in tensione e le mani serrate.

Le posizioni che possono far dormire sonni tranquilli

Sono tante, invece, le posizioni che possono far stare sereni, perché sono indicative di un rapporto di coppia che è in buona salute. Dormire di spalle, per esempio, va bene se c’è un contatto tra i corpi, che presuppone una relazione in cui c’è fiducia. Una coppia in cui entrambi i partner vivono una sana autonomia, che permette di vivere meglio la routine, dorme l’uno di fronte all’altro, ma in posizioni lontane. La prossemica che denota il rapporto di coppia migliore, però, è quella in cui si sta abbracciati di petto. Chi dorme in questo modo vive una storia felice in cui nessuno dei due vuole prevalere sull’altro e dove c’è uguaglianza, complicità, fiducia e amore. Se, poi, uno dei due poggia la testa sulla spalla dell’altro, vuol dire che si sente sicuro del partner.

Al contrario, invece, potrebbe patire una sorta di insicurezza chi dorme abbracciandosi; ma riposare così significa anche proteggere e guidare il partner. Infine, la  posizione più passionale, tipica di chi è all’inizio di un rapporto, è quella stretti con tanti punti del corpo che si toccano. Anche questa, però, potrebbe nascondere qualcosa che non funziona, come la gelosia o la smania di possesso.