YourMag » Vita di Coppia » Coppia: convivenza sì, ma senza fretta
Coppia: consigli per la convivenza

Coppia: convivenza sì, ma senza fretta

Quando si sta insieme da un po’ con il proprio partner, si è molto innamorati, ma ancora non si convive, la tentazione a farlo è molto forte. Ma è sempre la scelta giusta?

La scelta della convivenza va presa con cautela, perché è una decisione molto importante che, se presa nel momento sbagliato, può rovinare o addirittura distruggere una relazione.

Andare a vivere insieme, infatti, può essere anche destabilizzante perché le abitudini di entrambi i componenti della coppia, inevitabilmente, devono cambiare.

Coppia: quando è meglio non andare a convivere

Ci si ritrova a dividere gli spazi con un’altra persona e a cambiare la propria routine e, quindi, se la coppia non è molto solida è meglio aspettare. Soprattutto, è opportuno che sia una scelta condivisa da entrambi i partner.

Nessuno deve invadere gli spazi degli altri, insomma. Questa è una raccomandazione che va fatta specialmente alle donne, perché gli uomini, pur avendo detto sì alla convivenza, a volte poi la vivono come un occupazione del proprio territorio.

La scelta della casa

Quando le condizioni economiche della coppia lo permettono, la scelta migliore è quella di andare a vivere in una casa nuova, che non sia né di lui e né di lei. In questo modo nessuno dei due partner si sente “ospite” dell’altro, ma entrambi sono padroni della nuova abitazione, liberi di arredarla e di portare le proprie cose e senza dover chiedere il permesso all’altro.

Inoltre, se è possibile, è bene prendere una casa con due bagni, perché quando si va a convivere, l’utilizzo di questo ambiente di servizio può causare qualche contrasto.

Precauzioni per i primi tempi

Se la convivenza inizia dopo un periodo in cui si è vissuti da soli per tanto tempo, può capitare di avere voglia ogni tanto di ritagliarsi i propri spazi.

Momenti in cui consumare quei piccoli riti di quando si stava da soli: guardare film d’amore, giocare con la playstation o, ancora, mangiare sul divano o invitare le amiche. Niente paura, è giusto farlo e permettere all’altro di farlo.

Consigli per lui e per lei

L’uomo quando comincia una convivenza, anche se si dice di essere convinto, può viverla come una vera e propria invasione dei suoi spazi, perché non può mai immaginare tutto quello che una donna può avere: scarpe, vestiti, oggetti (utili ed inutili). Così, è bene preparalo, non solo alla presenza di un’altra persona, ma anche a tutto il suo “bagaglio”.

Di contro, lei deve abituarsi alla sua mania di bricolage, che esercita sia quando è necessario sia quando non lo è e, preferibilmente, nel fine settimana.

Infine, è bene sapere che quando si va a vivere insieme i motivi per litigare aumentano ed è naturale, perché si condividono gli stessi spazi e si sta tanto insieme e questo può far diminuire la passione.

Il consiglio è semplice, anche se non è sempre facile metterlo in pratica: cercare di non arrabbiarsi per le cose inutili.