YourMag » Casa » Come scegliere il divano letto giusto?
Ragazza siede su un divano letto aperto

Come scegliere il divano letto giusto?

Quando si sceglie di inserire in casa un elemento d’arredo particolare, come il divano letto, tutto va studiato nei minimi dettagli per evitare errori e, soprattutto, acquisti sbagliati. Cerchiamo di fare il quadro della situazione.

Avere a disposizione dei posti letto in più, in casa, fa sempre comodo, soprattutto quando lo spazio è limitato e c’è necessità di ospitare regolarmente, o occasionalmente, qualcuno; ma come fare a concludere l’acquisto giusto, evitando sprechi di denaro, di risorse e di energie?

Imperativo categorico: valutare gli spazi

Quando si porta a casa un divano letto non si può prescindere dall’aver già studiato, nei minimi dettagli, gli spazi che andrà ad occupare, sia da chiuso che da aperto. Ma non c’è soltanto questa variabile da considerare.

Ad esempio, si potrebbe incorrere nell’errore di incastrarlo perfettamente in una serie di mobili che renderebbero, però, troppo affannoso l’utilizzo: l’ideale è preventivare una manualità agevole, senza troppi sconvolgimenti e spostamenti di sorta, in modo che l’apertura del divano non si trasformi in un’impresa da scongiurare per il resto della propria vita. Ospitare qualcuno deve essere un piacere da non tramutare in una noia!

Praticità

Altro tassello fondamentale del puzzle è la praticità: in commercio esistono tantissime proposte di divano letto, alcune molto semplici, altre più complesse che prevedono, ad esempio, un vero e proprio montaggio di parti che vanno spostate ed incastrate tra loro come un Tetris. Per quanto si tratti di soluzioni d’arredo esteticamente molto piacevoli ed anche estremamente funzionali, quando c’è da recuperare un po’ di spazio vitale all’interno della stanza, molto spesso si rivelano parecchio scomode da utilizzare: un bel deterrente che scoraggerebbe chiunque.

Allo stesso modo, in contesto d’acquisto può valere la pena chiedere una prova diretta dell’apertura del divano: alcuni modelli può capitare che siano particolarmente pesanti da spostare e sollevare, operazione non agevole, soprattutto se da compiere da parte di ragazzi o di mamme super impegnate e con poco tempo (e forza!) a disposizione.

Stile

Errore comune, spesso dettato dalla fretta, è anche quello di inserire, nel contesto del proprio arredamento, un divano completamente “estraneo” allo stile di casa. In molti pensano che sia sufficiente utilizzare i giusti cuscini ed un oculato copridivano, ma la verità è che un elemento “incollato” all’interno di un’armonia preesistente risalterà sempre all’occhio, generando disordine, cattivi abbinamenti e, insomma, un pessimo risultato finale.

Il consiglio? Spendere un po’ di tempo in più per scegliere il modello maggiormente indicato, non solo in quanto a spazi e praticità, ma anche in estetica: sarà un piccolo investimento sulla qualità della vostra vita futura.

Sagoma, pattern, colori, materiali vanno sapientemente vagliati e combinati nella maniera più fluida possibile per rispettare l’intenzione di stile dell’ambiente in cui si va ad inserire questo complemento.