YourMag » Casa » Come pulire il rame: metodi naturali ed ecologici
Come pulire il rame

Come pulire il rame: metodi naturali ed ecologici

I metodi naturali ed ecologici per pulire il rame ossidato e riportarlo lucido e splendente come quello delle cucine della nonna.

Chi ricorda le grandi cucine delle nonne in legno massello, avrà sicuramente qualche antica rimembranza di quelle pentole di rame sapientemente appese al muro, lucide, perfette e pronte per essere usate in ogni occasione.
Ma come facevano quelle dolci e care vecchiette con i capelli candidi come lo zucchero filato, ad avere quelle pentole così impeccabilmente sfavillanti?
Una cosa è certa! Non esistevano prodotti chimici per la pulizia del rame ed il loro operato proveniva tutto dalla saggezza popolare e dai validi consigli delle loro mamme.
Oggi è difficile trovare nelle cucine moderne una miriade di quelle scenografiche pentole di ogni forma e dimensione che sfoggiano su una parete, ma le pentole di rame e tanti suppellettili decorativi, sono sempre presenti nella stanza dedicata alla convivialità e purtroppo, spesso assumono uno sgradevole colore verdastro.
La colpa di questa tonalità anomala è l’ossidazione, ma ci sono diverse maniere naturali per pulire gli oggetti di rame e farli ritornare splendenti come se fossero stati appena acquistati.

Il verderame si può combattere

Quella fastidiosa ed antiestetica patina che si forma sulle pentole e sugli oggetti decorativi di rame viene definita verderame ed è dovuta dall’ossidazione del metallo a causa dell’umidità atmosferica.
L’aceto bianco e il sale sono degli ottimi alleati naturali per combattere questo inconveniente.
Occorre solo un semplice vaporizzatore dove introdurre un piccolo quantitativo di aceto bianco.
Si vaporizza sugli oggetti una buona quantità di liquido ricoprendo interamente la superficie e poi si lascia agire qualche minuto senza intervenire.
Infine con l’aiuto di una pezzuola in microfibra ed un pizzico di sale grosso, si strofina con delicatezza l’oggetto e poi si risciacqua con acqua tiepida e si asciuga con un panno morbidissimo.
In men che non si dica, pentole, minuteria e posate torneranno nel immacolato splendore.

Il limone: un altro amico prezioso per la pulizia del rame

Come non annoverare il limone tra gli amici preziosi che aiutano nella pulizia della casa in modo del tutto naturale?
Anche questo semplice agrume ha la sua importanza per la pulizia del rame.
Il suo succo compie veri e propri miracoli!
Il succo di mezzo limone va premuto in una ciotolina dove si introdurrà una spugnetta dalla parte non abrasiva, affinché la fibra si imbeva.
Una volta compiuta questa operazione, basterà strofinare con estrema delicatezza l’oggetto in rame, lasciar agire qualche minuto e poi risciacquare con acqua tiepida ed asciugare con un panno morbido.
Al contrario della metodica precedentemente menzionata, il succo di limone è un valido elemento per pulire il rame quotidianamente, al fine di mantenerlo sempre luminoso.