YourMag » Viaggi » Civita di bagnoregio cosa vedere
Civita di bagnoregio cosa vedere

Civita di bagnoregio cosa vedere

Situata nella suggestiva ed impervia Valle dei Calanchi, tra il Lago di Bolsena e la Valle del Tevere, Civita di Bagnoregio è uno dei borghi più belli d’Italia.
Questo caratteristico borgo sorge in un’area precaria ed impervia a causa dell’erosione e delle frane: sostenuta da vasti banchi d’argilla con un alto rischio di crollo, la cittadina di Civita di Bagnoregio è stata definita dallo scrittore Bonaventura Tecchi la città che muore.
Civita di Bagnoregio conta pochissimi abitanti, ma ogni anno è invasa da migliaia di turisti da tutto il mondo, che si incamminano sul lungo ponte di cemento armato che rappresenta l’unico punto di accesso a questo paesino dove il tempo sembra essersi fermato.

Civita di bagnoregio

Civita di Bagnoregio: Tracce di storia

Una meraviglia senza tempo, passeggiando per le stradine di questo piccolo borgo è possibile godere di scorci panoramici mozzafiato: visitare Civita di Bagnoregio è un’esperienza surreale ed indimenticabile.
Soffermandosi sulla rupe orientale, è possibile ammirare gli spettacolari Ponticelli, muraglie naturali di argilla testimonianza del processo erosivo iniziato secoli fa, che ha indotto via via gli abitanti del paese a trasferirsi altrove.
Civita di Bagnoregio è stata fondata dagli Etruschi 2500 anni fa, e già allora era soggetta a continui fenomeni di erosione e smottamenti, tanto che gli Etruschi hanno lasciato alcune tracce delle loro opere di difesa del territorio da questi fenomeni: essi arginarono i fiumi e costruirono numerosi canali di scolo per le acque piovane, lavori poi proseguiti dai loro successori Romani.
Il popolo etrusco rese Civita di Bagnoregio una fiorente cittadina, soprattutto per quanto riguarda il commercio, sfruttando la sua ottima posizione strategica rispetto alle vie di comunicazione del tempo.
La traccia più suggestiva che il popolo etrusco ci ha lasciato in questa zona è il Bucaione, un profondo tunnel dal quale è possibile accedere direttamente alla Valle dei Calanchi.
Passeggiando per il borgo è possibile vedere abitati medievali e, nella piazza principale, è possibile visitare la Chiesa di San Donato, al cui interno è custodito il crocifisso ligneo.

Civita di Bagnoregio: Curiosità

Il paese ha dato i natali a Giovanni Fidanza, ovvero Bonaventura di Bagnoregio, cardinale filosofo e teologo , divenuto poi San Bonaventura, il più importane biografo di San Francesco d’Assisi.
Una camminata di circa due chilometri circondati da un panorama mozzafiato permette di accedere a questo borgo dove il tempo si è fermato, per godere della bellezza semplice di un paese ricco di storia e di cultura.
Una traccia indelebile di una bellezza senza tempo.