YourMag » Casa » Casa: tutti pazzi per il verde domestico
Casa: tutti pazzi per il verde domestico

Casa: tutti pazzi per il verde domestico

Le nuove tendenze dell’interior design per il 2018 propongono appartamenti affollati di piante. Nel prossimo anno ci sarà, quindi, un’esplosione di verde domestico.

Come tutti gli stili di arredamento, però, anche le piante seguono le mode e le tendenze, e così nel 2018 nelle case si troveranno piante poco conosciute, ma bellissime.

Addio, quindi, a quelle che, fino a questo momento, sono state considerate piante tradizionali, tipiche degli appartamenti cittadini. Le porte si apriranno alle specie più strane.

Casa: come trasformare l’appartamento in un giardino rigoglioso

Le piante da preferire dovranno essere di grandi dimensioni, di un verde brillante ed intenso e con rami e steli facilmente plasmabili, così da poter creare delle vere e proprie composizioni. Ecco, allora, quali saranno quelle più di tendenza nel prossimo anno.

Piante che richiedono poche cure

Avere delle piante di appartamento è anche una responsabilità ed un impegno, però. Le piante, infatti, devono essere curate, e quindi, soprattutto quando si conduce una vita frenetica e piena di cose da fare, sarà opportuno scegliere quelle che non necessitano di troppa attenzione e cura. La scelta per fortuna è molto ampia e ci si potrà circondare di meravigliose piante, pur non avendo troppo tempo da dedicarvi. Chi non ha proprio il pollice verde, quindi, potrà portare a casa, per esempio: l’agave, da mettere sia all’interno che all’esterno dell’abitazione e che basterà innaffiare una volta al mese; la kenzia, che darà un aspetto tropical alla casa grazie alle sue foglie, che ricordano le palme; o la pilea peperonmioides (pianta delle monete cinesi), resistente anche alla siccità, e la calathea con le sue foglie decorate e di diverse dimensioni.

Piante di grandi dimensioni

Il must dell’anno che sta per arrivare sarà avere una specie di giungla da appartamento, e allora spazio alle piante più grandi e maestose. Anche in questo caso le alternative potranno essere numerose. Si andrà dal ficus lyrata, con il suo fusto alto e sottile, le foglie brillanti e disordinate e che ama gli ambienti umidi come il bagno di casa; al popolarissimo banano, che potrà raggiungere anche i 4 e 5 metri di altezza e, proprio per questa ragione, sarà meglio acquistarne una variante nana; passando per la monstera deliciosa, molto amata dai designer che l’hanno presentata in diverse versioni, che raggiungerà altezze mastodontiche e avrà bisogno di molta acqua. O ancora la sansevieria (lingua di suocera), che con le foglie dritte e variegate, che nascono direttamente dal terreno, si allungherà con molta facilità. Per concludere, non potrà mancare il potos, molto alto e con i rami talmente duttili e malleabili, che potranno essere usati per creare meravigliose decorazioni sulle pareti di casa. Il potos, inoltre, è una pianta sempreverde, che crescerà rigogliosa sia nella terra che nell’acqua, anche staccandone semplicemente un rametto.