YourMag » Casa » Casa: perché scegliere una porta scorrevole
Casa: perchè scegliere una porta scorrevole

Casa: perché scegliere una porta scorrevole

Porte scorrevoli o porte a battente? Quali scegliere e quali sono da preferire? Senza dubbio le prime sono più funzionali, soprattutto negli appartamenti più piccoli.

Le porte scorrevoli, con il passare degli anni, sono diventate apprezzabili elementi di arredo, grazie a rifiniture particolari, a materiali di diverso tipo o, ancora, a svariate personalizzazioni, nei materiali e nei colori.

Oltre ad essere perfette per gli appartamenti di piccole dimensioni, questo genere di porta è l’ideale per separare camere particolari, come cabine armadio, sottoscale, dispense o ripostigli.

Casa: perché preferire le porte scorrevoli a quelle a battente

Inoltre, le porte scorrevoli di grandi dimensioni hanno la funzione di far comunicare gli ambienti, creando degli spazi aperti e moderni, ma che, in caso di necessità, possono essere chiusi grazie proprio alle porte a pannello. Vediamo allora nel dettaglio quando è meglio scegliere una porta scorrevole.

Ridurre gli ingombri e ridefinire gli spazi

La porta scorrevole è certamente la soluzione migliore per ridurre gli ingombri negli appartamenti piccoli, dove si deve sfruttare al meglio ogni metro quadrato e, grazie a questo tipo di porta, si può favorire la fluidità tra le varie camere. Chi opta per l’apertura scorrevole, poi, può avere la possibilità di ridefinire gli spazi classici di una casa. Una porta di questo genere, infatti, può trasformarsi con molta facilità in una parete scorrevole, che separa o mette in comunicazione i vari ambienti della casa, in base ai gusti e alle necessità di chi vi abita.

Quando la porta scorrevole è un vero elemento d’arredo

Le porte scorrevoli, oltre ad essere molto funzionali, hanno anche il vantaggio di diventare dei veri e propri elementi di arredo che abbelliscono gli ambienti. Possono infatti essere personalizzate nei modi più diversi e adatti alle esigenze di chi le sceglie e, di conseguenza, danno un tocco di originalità e unicità ai vari ambienti. Anche i materiali utilizzati per realizzare le porte scorrevoli hanno un’importante funzione decorativa. E, così, una porta rivestita con uno specchio caratterizza fortemente una camera, mentre una in vetro (trasparente, serigrafato o satinato), con l’aggiunta di inserti di alluminio o legno, permette all’aria e alla luce di diffondersi tra i vari ambienti della casa. Infine, perché non ispirarsi all’oriente utilizzando pannelli scorrevoli molto leggeri? 

E’ la soluzione ideale per chi è indeciso

Molte volte, quando si deve decidere come dividere i diversi ambienti di un’abitazione, si è molto indecisi. In questi casi optare per una porta scorrevole è l’idea più giusta, perché con questa soluzione si può decidere se chiudere o aprire gli spazi. Questa sistemazione è ottima, per esempio, per dividere la cucina e la zona living, per evitare anche il passaggio degli odori dei cibi mentre si cucina.