YourMag » Casa » Casa: le potenzialità di monolocali e bilocali
Come arredare monolocali e bilocali

Casa: le potenzialità di monolocali e bilocali

Chi abita nelle grandi città, sa che i costi degli appartamenti sono molto elevati e gli spazi abitativi molto ridotti, quindi la scelta spesso ricade su monolocali bilocali.

Pur essendo molto piccoli, questi appartamenti, se ben divisi ed organizzati, possono essere comodi e confortevoli, adatti alle esigenze di chi vi abita.

In una manciata di metri quadri, dunque, si può realizzare un appartamento bello e pratico, utilizzando soluzioni salva spazio ed elementi di arredo che valorizzino i piccoli ambienti e siano funzionali allo scopo di recuperare spazio.

Casa: come rendere i monolocali e i bilocali belli, comodi e ricchi di comfort

Le possibilità possono essere tante, come si può scegliere tra innumerevoli mobili e complementi di arredo: dalle pareti attrezzate agli elementi divisori, senza rinunciare a seguire le tendenze del design più raffinato e alla moda. Ecco, allora, qualche suggerimento per chi deve arredare un monolocale o un bilocale e deve sfruttarne ogni metro quadrato.

Uno specchio può diventare un grande alleato

Un’idea intelligente, ma anche abbastanza economica, per far apparire gli ambienti piccoli più spaziosi è quella di utilizzare uno o più specchi. Le pareti specchianti, intere o parziali, infatti, danno la sensazione di rendere più grandi gli spazi, che in realtà sono molto più ridotti. Inoltre, lo specchio riflette la luce e questo fa apparire la stanza più luminosa e, di conseguenza, più ampia.

Puntare sul colore bianco è una scelta vincente

In un appartamento molto piccolo anche la scelta del colore è fondamentale. La scelta più azzeccata per chi vive in un monolocale o in un bilocale, è quella di dipingere le pareti di bianco, un colore che dà luminosità e, quindi, un senso di maggiore ampiezza. Tuttavia, per chi non ama la monocromia ma preferisce diversificare un po’, ci sono varie alternative. Al bianco, per esempio, si può abbinare un secondo colore con cui dipingere la parete più importante, per evidenziare una parte della stanza. Si può scegliere un colore completamente diverso, proprio per marcare la differenza con il bianco, oppure una nuance accesa e vivace o, ancora, delle tonalità neutre, spaziando magari tra i toni del grigio. Infine, un’altra alternativa sono le carte da parati, che danno un tono di unicità ed originalità alla casa.

Sfruttare ogni parete

I muri  non decorati, poi,  possono diventare molto utili per chi ha bisogno di spazio, trasformandosi in pareti attrezzate. Queste, spesso fatte su misura, si trasformano in mobili alti librerie, realizzati con mensole in legno o in cartongesso.

Poche pareti per dare la sensazione dell’ampiezza

In un appartamento molto piccolo sarebbe opportuno mettere poche pareti che dividano le stanze, proprio per permettere una maggiore sensazione di “apertura” e di libera circolazione dell’aria. Naturalmente ci sono delle camere che richiedono una maggiore intimità o privacy, come la camera da letto o lo studio, ed in questo caso la soluzione perfetta sono i pannelli divisori