YourMag » Casa » Casa: come rinnovarla senza spendere troppo
Casa: come rinnovarla senza spendere troppo

Casa: come rinnovarla senza spendere troppo

Portare una ventata di aria fresca alla casa, cambiando mobili o tendaggi, di tanto in tanto fa piacere a tutti, ma non tutti possono permetterselo.

Comprare di frequente mobili o complementi di arredo nuovi e alla moda è impossibile per ogni famiglia che vive in condizioni economiche “normali”. Lo è ancora meno per quelle che arrivano a fatica alla fine del mese.

Tuttavia, poiché in molti casi la necessità aguzza l’ingegno, si può rinnovare l’arredamento della propria casa senza spendere una fortuna, anzi spendendo veramente poco.

Casa: consigli per rinnovare l’arredamento a costo zero o quasi

I modi economici per dare un tocco nuovo ad un arredamento che ha un po’ stancato, quindi, ci sono. E’ sufficiente avere creatività, essere portati per il fai da te ed avere voglia di sperimentare. Innanzitutto è bene rendersi conto del budget che si ha disposizione: ci si può permettere di acquistare mobili ex novo o solo rinnovare quelli che si hanno già?

Acquistare mobili nuovi a prezzi convenienti, ecco dove

Chi ha a disposizione maggiori risorse ha quindi la possibilità di cambiare mobili e complementi di arredo, magari troppo usurati a causa dell’uso e del passare del tempo. Dove comprarli, allora, per non spendere troppo ed avere comunque mobili belli e di buona qualità? Un’ampia scelta si può avere nei mercatini dell’usato, che ormai sono sempre più numerosi e forniti. Qua si può trovare ogni genere di mobile a prezzi bassi ed in buone condizioni. Anche il web offre delle ottime opportunità per acquistare mobili in buono stato ed a prezzi molto convenienti. Basta fare un giro tra i tanti siti internet dedicati alla compravendita tra gli utenti. Infine, in questi siti, come nei mercatini dell’usato, è anche possibile rivendere l’arredamento che si è messo da parte, guadagnando qualcosa per acquistare i mobili nuovi.

Spazio alla fantasia e al bricolage per rinnovare i mobili di casa

Se invece il budget non lo permette ci si deve arrangiare con quello che si ha in casa. Se si è brave nel taglio e cucito e si hanno pezzi di stoffe o scampoli, ci si può improvvisare sarte e tappezziere e rifare del tutto o rimodernare i tendaggi o la biancheria da tavola, come tovaglie e tovaglioli. Se, poi, si è veramente brave con ago e filo, o meglio con la macchina da cucire, ci si può cimentare nella realizzazione delle fodere per i divani e le poltrone.

La fantasia è essenziale anche per dare un aspetto un po’ più nuovo a mobili consumati: basta decorarli con il decoupage o usare gli stencil per creare dei disegni. Infine per dare nuova lucentezza ai mobili si può acquistare nei colorifici il mordente, una tinta liquida da passare sopra. Se, invece, sono poco rovinati va bene anche l’olio di lino, mentre per camuffare piccole screpolature esistono in commercio degli stucchi a cera a prezzi modici.