Casa: le soluzioni per chi soffre di insonnia
YourMag » Casa » Casa: come arredarla se si dorme poco
Casa: come arredarla se si dorme poco

Casa: come arredarla se si dorme poco

Le persone che soffrono di insonnia, purtroppo, sono tante. I motivi per cui si dorme poco sono molti: lo stress, gli impegni quotidiani, il lavoro che si svolge a casa. Ecco, allora, come trascorrere queste notti senza sonno.

Chi non riesce a dormire, può “adattare” la casa alle proprie esigenze ed evitare, in questo modo, di passare interminabili ore a letto, senza dormire, rischiando anche di disturbare chi dorme al suo fianco.

Queste ore, infatti, possono diventare altamente produttive, se si ricorre a dei piccoli accorgimenti nell’arredamento della propria abitazione.

Casa: l’arredamento perfetto per chi soffre di insonnia

Basta poco, quindi, per poter utilizzare le ore notturne in cui non si riesce a dormire, per lavorare o rilassarsi.

Un’idea può essere quella di mettere, ad esempio, una piccola postazione di lavoro accanto alla camera da letto o, se vi sembra troppo lontana, anche un piccolo tavolino ai piedi del letto. In questo modo, arredando questo angolo in maniera confortevole, con luci calde e soffuse, una bella pianta e qualche comodo cuscino, ci si potrà dedicare a lavoro o svago in maniera rilassata.

Questo, però, non è l’unico modo per arredare la casa a misura di persone che non riescono a dormire. Ecco qualche idea e suggerimento, utili anche a chi ama il bricolage e dedicarsi a piccoli lavoretti in casa.

Come sfruttare il bagno

Se si divide la camera da letto con un’altra persona, per evitare di disturbarla e svegliarla, è meglio spostarsi in un’altra stanza della casa. Perché, allora, non scegliere il bagno?

Le soluzioni possono essere diverse. Se il bagno è abbastanza ampio, si può mettere un vero e proprio scrittoio, scegliendolo tra i più particolari e ricercati. Se invece è piccolo, o più semplicemente, si ama lo stile minimal, si può scegliere una piccola mensola da mettere sulla vasca. In questo modo, mentre ci si fa un bagno rilassante, si può anche lavorare o leggere un libro, magari circondati da qualche candela profumata alla lavanda, sorseggiando una tisana.

Passare le notti insonni tra libri e TV

Validi alleati per chi non riesce a dormire di notte possono essere la televisione, ma soprattutto i libri. Una libreria con tanti volumi, inoltre, se scelta con cura può trasformarsi in un bellissimo e utile complemento d’arredo. Proprio accanto alla libreria, se ce n’è il posto, si può organizzare un piccolo angolo adibito alla lettura e al relax. Anche qui, elementi fondamentali: grandi e soffici cuscini che fungano direttamente da poltrona e una luce calda.

Chi, invece, ama rilassarsi davanti alla TV, può optare per una comoda ed elegante chaise longue, una seduta complementare per il divano in cui sonnecchiare e guardare la televisione e, perché no, riuscire a “cadere tra le braccia di Morfeo”.

La cucina e la zona living come veri e propri uffici

Chi lavora da casa, ad esempio come freelance, può utilizzare la cucina o la zona living come sala riunioni, in cui incontrare i propri collaboratori per pianificare progetti ed idee, mentre si cucina e si mangia qualche cosa tutti insieme, lavorando. Lo spazio dovrà quindi di essere pronto ad accogliere un certo numero di persone, e il tavolo dovrà essere preferibilmente rotondo, così da facilitare la comunicazione e il lavoro di gruppo.

Allo stesso modo, nella zona living della casa, si potrà creare una zona molto accogliente e cozy dove ospitare amiche o colleghi, per fare un po’ di chiacchiere fino a tarda notte. Indispensabile, qui, un piccolo tavolino, dova appoggiare tazze o bicchieri, a seconda del drink servito, e magari anche un piattino per uno snack, per accompagnare in modo piacevole la conversazione.