YourMag » Casa » Casa: chi la riordina fa ordine anche dentro di sé
Casa: chi la riordina fa ordine anche dentro di sé

Casa: chi la riordina fa ordine anche dentro di sé

Bastano quattro settimane per riordinare la propria vita e la propria casa? Secondo il libro di Astrid Eulalie, sono sufficienti.

Fin da quando era piccola, Astrid Eulalie ha amato e ricercato l’ordine e la semplicità per vivere rilassata e felice, e adesso ha riproposto la sua filosofia di vita in un libro edito da De Agostini e che si intitola, appunto, “Quattro settimane per riordinare la tua casa e la tua vita”.

Il libro si basa su un assunto, a cui non tutti però fanno caso, secondo cui ciò che ci circonda è lo specchio di ciò che abbiamo dentro. Così, se nella nostra casa regna il caos, è perché la stessa confusione è dentro di noi.

Casa: eliminare il disordine per fare ordine anche nella nostra vita

Secondo Astrid Eulalie, dunque, mettere ordine nella propria casa vuol dire metterlo anche nella propria anima e, di conseguenza, aiuta ad essere più felici. E’ davvero così? Bastano quattro settimane per vivere meglio? Ecco, allora, che cosa ci suggerisce l’autrice di “Quattro settimane per riordinare la tua casa e la tua vita”.

Il percorso da fare in quattro settimane: il metodo di Astrid Eulalie

Partendo, quindi, dalla convinzione che il disordine e la confusione dentro casa creano malessere e stress, l’autrice di “Quattro settimane per riordinare la tua casa e la tua vita” propone ai suoi lettori un percorso da compiere. Una strada da percorrere in quattro settimane, appunto.

Durante la prima si deve fare un inventario di tutto ciò che si ha in casa; la seconda settimana, poi, deve essere dedicata al riordino; la terza a ritrovare le energie, ma anche a cambiare le proprie abitudini nell’uso dello smartphone. Infine, negli ultimi sette giorni si deve imparare a mantenere i cambiamenti che si sono acquisiti.

Il diario di “Quattro settimane per riordinare la tua casa e la tua vita”

Il libro di Astrid Eulalie, però, non dà solo suggerimenti, ma mette anche alla prova chi legge attraverso dei quiz. Il lettore confronta la sua vita reale con quella che, invece, desidererebbe che fosse grazie ad alcune domande. Non finisce qua, però, perché si possono annotare anche i miglioramenti, che arriveranno con calma e dolcezza, seguendo i propri tempi e i propri ritmi.

Qualche consiglio per liberarsi del caos, dentro e fuori

Un detto popolare recita “Chi ben comincia è a metà dell’opera” e, allora, è importante capire innanzitutto che cosa ci dà più fastidio in casa ed eliminarlo, come gli oggetti che sono lì da anni e che non abbiamo mai usato. Mentre ci sono oggetti ai quali si può dare una seconda chance, da valutare quindi con più calma.

“Quattro settimane per riordinare la tua casa e la tua vita” dà anche suggerimenti su quanto usare internet. Il monito è di utilizzare in altro modo il tempo che dedichiamo al web e che, secondo la scrittrice, è troppo.

Infine, per essere felici, è importante ricordare che, nonostante lo stress e gli impegni, in ogni giornata ci sono dei piccoli momenti di felicità.