YourMag » Casa » Casa: cambia il modo di vivere e l’abitazione si adatta
Casa: cambia il modo di vivere e l'abitazione si adatta

Casa: cambia il modo di vivere e l’abitazione si adatta

La casa è il posto che ci rappresenta, è lo specchio della nostra società e cambia e si evolve negli anni come succede a noi ed al nostro modo di vivere.

Questo lo dimostra il fatto che, per esempio, le case di oggi sono diverse da quelle degli anni Ottanta, e lo sono perché il nostro stile di vita è mutato.

Oggi siamo più impegnati o, forse, meno disposti a dedicare molto tempo alla casa. Così gli spazi diventano più piccoli, mobili e gli arredamenti più pratici da pulire e da curare; le pareti più spoglie.

Come cambia la nostra casa in base al nostro stile di vita

Per avere un’idea di quali cambiamenti ha subito la casa nel corso degli anni basta vedere le ultime tendenze del mondo del design e dell’arredamento. Ecco, allora, quali sono le idee arredamento per le case di questi ultimi anni, che più si adattano all’attuale stile di vita.

Nuovi spazi

Nelle case degli anni Ottanta la cucina era quasi sempre molto piccola e, infatti, quando si ricevevano ospiti questi venivano sempre “dirottati” nella sala da pranzo. Oggi la situazione è completamente diversa. Complici anche le trasmissioni televisive dove il piacere di preparare da mangiare è al centro, lo spazio dedicato alla cucina si è notevolmente ingrandito e questo ambiente non è più off limits per gli ospiti. Se la cucina si è ingrandita altri spazi si sono rimpiccioliti, come i corridoi che sono spariti, dando vita alle aree living, o le camere da letto in cui è sparito l’armadio sostituito da una cabina armadio e dove il letto è diventato l’elemento più importante.

Nuova vita alle camerette per i bambini e ai bagni

Nelle case di vent’anni fa le camerette erano usate solo per dormire; oggi, invece, i bambini le usano per giocare e per fare i compiti, quindi le vivono molto di più rispetto a prima. Nelle case degli anni Ottanta, poi, c’era quasi sempre un solo bagno, mentre in quelle attuali nella maggior parte dei casi ce ne sono due. In questo cambiamento c’è un’ulteriore differenza: prima, nelle abitazioni con due bagni, uno, quello degli ospiti, solitamente più bello, restava sempre chiuso, a meno che appunto non ci fossero estranei; quello di servizio invece era usato solo dagli abitanti della casa. Ad oggi anche il bagno degli ospiti è utilizzato dai padroni di casa.

Arredamento minimal, essenziale ma raffinato

La vita negli ultimi anni è diventata certamente molto più frenetica, e così si ha sempre meno tempo da dedicare alla cura della casa. Per questo motivo, dunque, si è sempre più indirizzati a scegliere pavimenti che si lavano velocemente, come il gres porcellanato e la resina, e tappezzerie e tendaggi che si smacchiano facilmente, come la pelle o il lino. Infine, “l’angelo del focolare” non è più solo la donna, ma anche l’uomo sceglie e decide sull’arredamento della casa.