YourMag » Viaggi » Cantabria cosa vedere
Cantabria cosa vedere

Cantabria cosa vedere

Cantabria è una piccola comunità spagnola, nell’area settentrionale. Questo luogo è famoso perché fa parte del ‘Cammino di Santiago’, perciò ogni anno attrae migliaia di turisti e ne richiama periodicamente altrettanti, innamorati del suo fascino e della sua natura.

Cosa vedere a Cantabria

La zona di Cantabria è famosa per le sue innumerevoli pitture rupestri, specialmente la Grotta di Altamira (patrimonio dell’Unesco). Tutta la regione è in realtà ricca di siti archeologici risalenti al Paleolitico, ciò la rende meta ambita da scuole, amanti della storia e famiglie in vacanza culturale.
Dai graffiti agli affreschi, il passo è breve in questa terra che ospita il Palazzo della Maddalena di Santander, monumento storico-artistico costruito per Alfonso XIII di Spagna, che la usava come dimora estiva.
Lo stile del Palazzo è eterogeneo, con influenze francesi e inglesi. Vi sembra di averlo già visto? Se siete fan della serie televisiva “Gran Hotel” lo avrete sicuramente visto in una delle tante puntate.
Il Monastero di Santo Toribio De Liébana si trova a Camaleño, ed è meta di pellegrinaggio grazie al Lignum Crucis, ovvero il pezzo più grande della croce appartenuta a Gesù Cristo.
Da un punto di vista artistico è altamente consigliato visitare il Capriccio dell’eclettico architetto Antoni Gaudì.
L’edificio venne progettato come se fosse un enorme girasole le cui attività mattutine venivano compiute nella zona sud, mentre quelle pomeridiane nella zona ovest. Il tutto per seguire la luce naturale del sole.
L’estetica del Capriccio è gloriosa, con decorazioni arabeggianti, musicali (la chiave di Sol compare spesso nei disegni del luogo) e floreali (i girasoli sono la simbologia principale).

Cantabria

Cosa fare a Cantabria

Per gli amanti della natura e del trekking è immancabile un giro all’interno del Parco Nazionale dei Picos. Esso risale al 1918 ed è il primo parco spagnolo, oltre ad essere un luogo di magica bellezza in cui spesso la neve decora le sue montagne tutto l’anno e 4 fiumi lo attraversano.
Ma se l’entroterra è dedicato agli amanti dello sport, la costa si costella di bellissime spiagge dalla sabbia fine e dorata. E se le spiagge di Loreto non sono abbastanza, non dimenticatevi di aggiungere un pit-stop alle terme di Puente Viesgo, stazione balneare in cui poter recuperare tutte le energie spese durante la vacanza cantabrica.

Dal punto di vista gastronomico, la cucina di Cantabria è varia e influenzata sia da ricette montanare che marinare.
Assolutamente da assaggiare la cocido montañés, zuppa di fagioli e carne, e la quesada pasiega, una sorta di cheese-cake spagnola dal gusto dolcissimo e che si scioglie in bocca.