YourMag » Casa » Camino in casa: come evitare l’odore di fumo?
trucchi per pulire il camino

Camino in casa: come evitare l’odore di fumo?

Nelle fredde giornate invernali la fiamma di un camino è, senza dubbio, una cosa molta suggestiva e che rende felici tutti. Il calore ed il tepore che un camino sprigiona riempiono i cuori di gioia.

Il camino è, oltretutto, un elemento di arredo che non passa mai di moda e che moltissime persone amano.

Il calore di un camino è come se tenesse più vicini ed uniti famigliari ed amici, che si riuniscono durante le giornate del periodo più magico dell’anno. Tutto bellissimo, quindi, ma, purtroppo, avere un camino in casa può provocare qualche problema perchè, quando è spento, può emanare un odore poco gradevole, che si diffonde in tutta la casa.

Questo fastidioso inconveniente si può presentare quando, all’interno della canna fumaria, il ciclo dell’aria non avviene in modo corretto. Il problema può dipendere da diversi fattori, come una cattiva costruzione della canna fumaria o la presenza di caligine e fuliggine ma anche da vortici e flussi contrari al suo interno. Come risolvere, allora, ed evitare che il piacere di avere un camino in casa si trasformi in uno spiacevole fastidio?

Come evitare che il fumo del camino si diffonda per la casa?

Per trovare una soluzione, innanzitutto, si dovrebbe cominciare con il pulire la canna fumaria. Tenere pulita la canna fumaria e curarne la manutenzione è importante anche per motivi di sicurezza. Con una canna fumaria ben pulita il fumo potrà uscire da essa e non impregnare la casa.

Una pulizia accurata della canna fumaria deve essere fatta da un tecnico specializzato, mentre, per una pulizia meno approfondita, si può ricorrere ad un tronchetto pulisci camino ecologico, che si usa come un semplice tronchetto per accendere il camino ed, una volta acceso, libererà delle sostanze capaci di eliminare la fuliggine, che si staccherà dalla canna, pulendola.

Se il problema del fumo non dipende dalla canna fumaria?

Se, dopo la pulizia della canna fumaria, il problema del cattivo odore di fumo in casa non si è risolto, che cosa si può fare?

Innanzitutto la cosa più semplice che si deve fare è quella di pulire il camino dopo ogni accensione, per liberarlo dalla cenere e dai resti della combustione. Questa operazione, ovviamente, eviterà il diffondersi del fumo in casa. 

Un’altra cosa che si può provare a fare è quella di applicare uno sportello che chiuda la bocca del camino, quando questo è spento. Questa soluzione, che si usa nei termocamini, impedisce al fumo di uscire, nel caso in cui l’areazione della canna fumaria non sia efficace. 

Infine un’altra soluzione, anche se non è sempre risolutiva, per eliminare l’odore di fumo e di bruciato è quella di mettere dentro il camino, quando è spento naturalmente, un contenitore con dell’acqua e degli oli essenziali o oli balsamici