YourMag » Benessere » Caffè al mattino fa bene e riduce il rischio di cancro
caffe

Caffè al mattino fa bene e riduce il rischio di cancro

Il caffè è sempre stato considerato una delle bevande più gustose e adesso la scienza comunica una buona notizia. Bere caffè al mattino riduce il rischio di cancro e di alcune forme tumorali in particolare.

Le ricerche sugli effetti anticancro del caffè
Per milioni di persone bere caffè al mattino è un gesto consueto che potenzialmente potrebbe salvare la vita da quello è stato definito il male del secolo e cioè il cancro.
Dopo che per anni il caffè è stato additato come una bevanda che provoca nervosismo e non adatta a chi soffre di patologie cardiovascolari, diverse ricerche scientifiche l’hanno riabilitato e oggi si può considerare benefico, a patto di non abusarne con le quantità.

La ricerca giapponese sul caffè
Un lungo e approfondito studio è stato effettuato presso il Public Health Center-based. Il campione è stato di circa 105 mila persone tra uomini e donne ed ha avuto una durata di circa 22 anni, dal 1990 al 2012.
Dati che fanno pensare all’attendibilità di questo studio, che è stato anche pubblicato sulla rivista scientifica di oncologia Journal of Cancer e che ha verificato quanto bere caffè al mattino si possa definire anticancerogeno, in particolare per il tumore al cervello.

La conferma scientifica in Svezia
Anche la Svezia con lo studio portato avanti dal Karolinska Institutet ha confermato che l’abitudine di bere il caffè e in particolare di mattina ha un effetto che previene e contrasta in particolare il tumore al seno, uno dei più diffusi e pericolosi. La ricerca ha seguito da vicino lo stile di vita di donne malate di questo stesso tumore e sane e il risultato è stato che l’incidenza della malattia era diminuita tra coloro che bevevano abitualmente caffè.

Altri studi sui benefici del caffè
Un ulteriore studio si è aggiunto a confermare quanto l’abitudine di assumere caffè in modo equilibrato sia benefica per prevenire il tumore ed è quella del Brigham and Women’s Hospital and Harvard Medical School. Anche questa ricerca si è basata su un campione significativo di ben 112 mila donne e uomini e ha avuto una durata di 20 anni. In questo studio, invece, è stata provata l’efficacia del caffè contro il tumore della pelle, uno dei più diffusi e a volte aggressivi che possano colpire un individuo.

Gli altri benefici del caffè
Negli anni le ricerche sul caffè si sono susseguite probabilmente per capire sia perché fosse cosi gradevole e anche per scoprire il valore nascosto di una bevanda conosciuta da milioni di anni.
Oltre al cancro è stato confermato che il caffè è in grado di ridurre i valori di insulina nei malati di diabete di tipo II e svolge anche una funzione protettiva sul muscolo cardiaco, rinvigorisce le capacità intellettive ed è un ottimo antiossidante, quindi rende belli dentro e fuori.