YourMag » Ecologia » Bosco Culturale Itinerante
bosco culturale itinerante

Bosco Culturale Itinerante

Da oggi fino all 11 settembre a Roma, in Piazza San Silvestro, Austria Turismo presenta il Bosco Culturale Itinerante progettato in collaborazione con il collettivo breathe.earth.collective.

Con il Bosco Culturale itinerante, Austria Turismo vuole ripercorrere la storia di successo del Padiglione Austriaco “breathe austria” ad Expo Milano 2015, si tratta di un prototipo unico al mondo, nato da uno scambio intenso di idee tra il collettivo di architetti, designer e tecnici di breathe.earth.collective e Austria Turismo. Uno spazio di microclima e di respiro, che rappresenta una nuova tipologia mobile e temporanea di “area verde urbana”, un luogo dove ritemprarsi e “staccare la spina” anche per pochi minuti, un’unità ibrida di vegetazione boschiva e design contemporaneo, che fa vivere natura e cultura con tutti i sensi percettivi.

Tre differenti ecotipi boschivi rappresentano i tipici paesaggi austriaci: Il bosco umido di abeti rossi è dominato dall’abete rosso e cresce su strati di rocce di ogni tipo nella zona montana delle Alpi continentali, come nelle Alpi Calcaree del Salisburghese. Fino ad oggi si sono conservati alcuni nuclei boschivi nella città di Salisburgo, a dimostrazione dell’alto valore ecologico e storico-culturale della foresta. Il bosco di frassino di rivi e sorgenti si estende dalle valli fino alle zone più alte nelle regioni del Voralberg e del Tirolo, e cresce preferibilmente su leggeri pendii con terreni umidi e lungo i ruscelli. Il bosco fluviale di olmi del Danubio è invece tipico della regione danubiana del bacino di Linz. La pianura fluviale umida è caratterizzata da un’alta varietà di arbusti e, specialmente in primavera, è un’esperienza per tutti i sensi.

Bosco Culturale Itinerante: Roma, Piazza San Silvestro, dall’8 all’11 settembre 2016