YourMag » Famiglia » Bambini e vacanze: come tenerli occupati?
bambini suonano strumenti

Bambini e vacanze: come tenerli occupati?

Settembre è un mese che offre ancora temperature accoglienti e weekend lunghi da passare al mare o in montagna, improvvisando qualche gita fuoriporta. Ma come organizzarsi con i bambini?

Non c’è niente di meglio che prolungare idealmente le ferie estive con qualche mini tour, da trascorrere in famiglia, magari approfittando di un ponte o di un weekend lungo.

Fondamentale, però, è trovare delle attività che tengano i bambini impegnati perché, si sa, i cuccioli d’uomo sono pieni di energie ma si annoiano molto facilmente, diventando mine vaganti per il nostro tanto ambito relax!

Ecco, quindi, qualche idea che può tornare utile.

Vacanze a prova di bimbo

Se i vostri piccoli amano la musica o le favole, un buon escamotage può essere quello di lasciarli all’ascolto di canzoni pensate proprio per i bambini (come sigle di cartoni animati e show della Tv per ragazzi) oppure, ancora meglio, di favole raccontate da un cantastorie; magari, all’inizio, sarà utile condividere con loro questa fase, in modo che si appassionino in maniera genuina e costruiscano questo interesse anche in ottica futura.

Allo stesso modo, il salotto o il forno del giardino possono diventare… dei veri e propri teatri dove inscenare qualche storiella! Al via, quindi, a bambole, peluche e giocattoli che possano diventare personaggi e “recitare” le parti più divertenti. Un sicuro successo!

Per i più piccoli, una mossa intelligente può essere mettere da parte qualche giocattolo in particolare, per poi tirarlo fuori nel momento X: la gioia di ritrovarlo farà loro venir voglia di esplorarne ogni minimo angolo e di giocarci a lungo, con entusiasmo reale, palpabile… e duraturo!

Chi condivide le vacanze con ragazzini più grandi, e quindi tendenzialmente più tranquilli e creativi, può pensare ad un mega puzzle da completare in compagnia (magari che ritragga uno dei loro personaggi preferiti), oppure ad un cartellone dove disegnare, incollare e tagliuzzare gli elementi più vari, in totale libertà; si tratta di una pratica non solo molto amata, ma che garantisce anche ore di applicazione che stimolano la fantasia e l’iniziativa!

Sulla stessa linea è possibile organizzarsi con i mitici Lego o i Playmobil, dando vita a veri e propri scenari sotto forma di mattoncini colorati: un’idea che piace così tanto anche agli adulti che, spesso, conquista l’intera famiglia.

L’aiuto di internet

Anche il web può venire in soccorso in questo tipo di occasioni: sono tantissimi i video per bambini messi a disposizioni da pagine Facebook e canali Youtube, come anche i giochi interattivi più disparati, dal “trova le differenze” ai veri e propri videogame, anche vintage, con cui anche noi adulti abbiamo tanta familiarità.

Insomma, non bisogna assolutamente “abbandonare” i propri figli dinanzi alla Tv o in qualunque altro contesto, ma trovare attività formative e ricreative che possano aiutare l’intera famiglia a spendere insieme del tempo di qualità, anche durante il relax.