YourMag » Famiglia » Bambini: sì a frutta e verdura
Come far mangiare ai bambini frutta e verdura

Bambini: sì a frutta e verdura

Fare mangiare la verdura e la frutta ai bambini non è un’impresa facile. Si contano sulle dita di una mano i ragazzini che mangiano volentieri questi alimenti.

Due genitori italiani su dieci ammettono di non riuscire a far mangiare ai loro figli neanche una porzione di verdura al giorno, quando i nutrizionisti ed esperti ne consigliano cinque, per avere un’alimentazione sana e corretta.

Però, va ancora peggio negli altri Paesi europei, dove il consumo di frutta e verdura è ancora più basso. In Italia, il quantitativo consumato nel 2017 è stato superiore del 3% rispetto al 2016. Nell’anno appena trascorso, infatti, i nostri connazionali hanno mangiato circa 8,5 milioni di tonnellate di frutta e verdura. E’ aumentato anche il consumo delle verdure surgelate, complici di questi incremento sono state anche le nuove “mode” alimentari, come l’uso del biologico e l’aumento di vegani e vegetariani.

Bambini: ecco qualche consiglio per far mangiare frutta e verdura ai più piccoli

Frutta e verdura, quindi, non devono mai mancare a tavola, non solo però nella dieta dei più piccoli, ma anche in quella di mamma e papà. Così, per dare una mano ai genitori in difficoltà, l’Iias, Istituto italiano alimenti surgelati, ha preparato un vademecum di consigli pratici, per far amare ai bimbi questi cibi.

Prima di tutto: il buon esempio

Dare il buon esempio ai propri figli è fondamentale. Se i genitori non mangiano frutta e verdura non possono pretendere che i loro bambini lo facciano. Quindi, la dieta dovrebbe essere uguale per tutti: grandi e piccoli. Solo in questo modo, l’insistenza a far mangiare frutta e verdura diventa credibile ed efficace.

La preparazione della verdura

Un ruolo molto importante ce l’ha anche la preparazione della verdura. Innanzitutto, è utile coinvolgere i più piccoli a preparare quello che devono mangiare, in questo modo saranno molto più invogliati ad assaggiarle proprio perché le hanno preparate loro. Allo stesso modo, è importante portarli a fare la spesa insieme a voi, così che possano vedere che cosa mangeranno. 

La presentazione del piatto

Anche presentare il piatto in un certo modo, può essere un valido incentivo per i ragazzini che non amano la frutta e la verdura. Mettere a tavola piatti colorati ed esteticamente belli, infatti, spinge i più piccoli a provarli. Preparare zucchine, spinaci, carote e tutti gli altri ortaggi in modo fantasioso e sfizioso stimola molto di più i bambini a mangiarli.

Così via libera a frittatine, polpettine o, ancora, crocchette. Infine, non è da sottovalutare il potere della pizza. Grandi e piccoli ne vanno pazzi, quindi, è bene approfittarne e mettere in tavola una bella pizza rustica con sopra tante verdure. Da non sottovalutare neanche la quantità di verdura da mettere nel piatto: più le porzioni saranno abbondanti, più i bambini saranno scoraggiati a mangiarla, spaventati dalla grande quantità. Meglio iniziare gradualmente.