YourMag » Casa » Un balcone fiorito a prova di insetti: degli efficaci anti-zanzare
bambina con punture di zanzare

Un balcone fiorito a prova di insetti: degli efficaci anti-zanzare

Estate: tempo di beach party, di nuovi amori, di scampagnate all’aria aperta… e di zanzare! La natura, però, può venirci incontro con qualche rimedio super green a base di piante, vediamone qualcuno.

Non è necessario avere il pollice verde per coltivare alcune delle piante che garantiscono una sana protezione dalle zanzare, durante le stagioni più calde: molte di esse, infatti, sono semplici aromatiche o varietà reperibili nei più svariati negozi, persino nei supermarket più forniti!

Aromatiche: quali scegliere

Nella stragrande maggioranza dei supermercati, anche discount, accanto al bancone dell’ortofrutta è possibile trovare una discreta varietà di piantine aromatiche che potrebbero fare anche al caso nostro in fatto di anti-zanzare.

Qualche esempio? Rosmarino e basilico! Il secondo, in particolare, con il suo profumo intenso, non solo si rivela ingrediente perfetto per moltissimi piatti della nostra dieta mediterranea, ma pare che riesca a tenere lontani gli insetti: basterà strofinare qualche foglia sulla pelle, proprio come fosse uno di quei prodotti in stick reperibili in farmacia, e l’effetto repellente è ottenuto! Il rosmarino, invece, se ben curato, può diventare un vero e proprio arbusto. Tenerne un cespuglietto folto in terrazza, in giardino o sul davanzale della cucina può fare miracoli!
Stesso discorso per la menta, perfetta anche per preparare celebri cocktail estivi: il mentolo, per noi così piacevole e balsamico, per le zanzare è un vero e proprio nemico; inoltre, si rivela prezioso anche per le punture, poiché le foglie aiutano a tenere la pelle fresca, ad evitare irritazioni e a sfiammare la zona, evitando che si gonfi troppo.

Come non citare, poi, la citronella!
Potrà sembrare strano trovarla categorizzata come pianta aromatica ma, in realtà, è una variante molto utilizzata nella cucina inglese e mediorientale: il suo sapore simile al limone le ha fatto guadagnare anche il nome di lemongrass.

Famosissima anche nel nostro Paese per il suo potere anti-zanzara, la ritroviamo come base di molte candele profumate, deodoranti per tessuti ed ambienti, spray, zampironi e nei prodotti farmaceutici atti a fare da repellenti. Quindi, perché non coltivarne direttamente un paio di vasetti in casa?

Tra l’altro, in giardino sa rivelarsi un ottimo decoro di aiuole e siepi, motivo in più per procurarsela!

Piante ornamentali

Anche piante comunemente utilizzate come ornamento sanno rivelarsi efficaci.

Un esempio è il geranio odoroso (Pelargonium odoratissimum), capace non solo di emanare una forte fragranza, ma anche di fare da vero e proprio scudo attraverso la (quasi) impercettibile peluria che ne riveste le foglie. Si tratta di una pianta che non richiede grossi sforzi per la sua coltivazione: basta ripararla dalle gelate invernali!

Amatissima in tutto il mondo, poi, c’è la lavanda, perfetta anche per allontanare le mosche: i suoi fiori colorati di quel lilla pastello sono capaci, in grandi spazi, di trasformarsi in interi cespugli giganteschi, donando non solo profumo, ma anche gradevolissima presenza estetica adatta alla cromoterapia! È risaputo, infatti, che tra le proprietà di questa pianta ci sia l’effetto relax che, tra l’altro, favorisce anche il sonno.

L’olio di lavanda, inoltre, attutisce il bruciore delle punture.

Infine, citiamo la calendula che, con il suo odore particolarmente intenso, riesce a scacciare anche vespe e calabroni; una manna dal cielo per i soggetti allergici e per i fobici degli insetti!