YourMag » Viaggi » Aurora Boreale 2017: Dove e quando
aurora boreale

Aurora Boreale 2017: Dove e quando

L’aurora boreale è un fenomeno naturale affascinante e mozzafiato. Sfumature cromatiche del blu, viola, verde e fluo si agitano nel cielo, danzando al ritmo della notte e vestendosi di stelle.
Chi non ha mai desiderato vederlo almeno una volta nella vita? Il 2017 è la giusta occasione per siglare questo momento nella vostra storia.

Aurora Boreale 2017: Dove?

Ovviamente il fenomeno è circoscritto a specifiche aree geografiche.
La penisola scandinava offre un posto in prima fila per l’evento.
Quindi la Svezia, la Finlandia e la Norvegia sono ottime scelte per assistere ad un Aurora vivida e colorata, specialmente le regioni della Lapponia. In quest’ultima si trova in Finlandia, potrete approfittarne per visitare anche la Casa di Babbo Natale, in un villaggio a tema e del tutto realistico.

Per chi volesse rimanere in Europa, consigliamo di visitare le isole Shetland e le isole Orcadi, entrambe a nord della Scozia. La latitudine delle isole permette di ammirare il fenomeno quando il tempo è sereno, specialmente nel punto più alto delle Shetland: Ronas Hill. Il fenomeno può essere ammirato anche in Inghilterra ma è più difficile e meno intenso.
Ci sono anche luoghi difficilmente raggiungibili, per gli amanti dell’avventura estrema che promettono uno spettacolo unico e irraggiungibile. Parliamo del Canada, della Groenlandia, della Russia e dell’Alaska, aree selvagge e tendenti alle temperature estreme, con percorsi consigliati solo agli esperti e agli impavidi del surviving.

Aurora Boreale 2017: quando andare

L’aurora boreale coincide con gli equinozi, proprio in questi periodi diventano frequenti. Da questo si evince che in caso di prenotazione è meglio farlo per i mesi di febbraio-marzo o settembre-ottobre.Sopratutto il primo periodo, definita ‘la lunga notte polare’ per la sua intensa luce iridescente che rende i colori dell’aurora molto più luminosi e brillanti.
L’orario migliore è dalle 21.00 all’1 di notte.
Se avete in programma di visitare la Finlandia, il sito aurora-service.eu, emette delle previsione periodiche sul fenomeno, per facilitarne l’osservazione.

Che crediate anche voi come gli inuit che l’aurora sia il ritorno dei spiriti dei morti, che crediate come i lapponi che siano scie colorate create dalla coda di una volpe, che crediate siano semplicemente provocate dal campo magnetico terrestre, non importa.
Quando vi ritroverete al cospetto di questo scenografico effetto astrale, vi sentirete fortunati e onorati di assistere ad un tale miracolo della natura!