YourMag » Casa » Arreda con le piante aromatiche ornamentali
Cucina con piante aromatiche ornamentali

Arreda con le piante aromatiche ornamentali

Non tutti lo sanno, ma le piante aromatiche esistono anche in varianti ibride ornamentali e costituiscono un ottimo elemento di arredo super profumato!

Rosmarino dai fiori blu, viola, bianchi, rosa, salvia officinale a foglia gialla, timo dal profumo limonato: piante da fantascienza? No, tutt’altro: si tratta delle varianti più particolari delle comuni piante aromatiche che utilizziamo in cucina. 

Un tocco di natura in casa

Sappiamo bene quanto possa essere importante il ruolo ricoperto dalle piante negli ambienti domestici: senza contare i benefici in quanto ad aria migliore, pulita e decisamente più purificata, c’è da dire che la presenza di un po’ di natura in casa riesce a cambiare completamente l’atmosfera. Tutto si personalizza, appare più vissuto, più accogliente, mentre i colori delle foglie e dei fiori ed i profumi intensi sprigionati allietano i sensi e l’umore.

Ma non tutti sono dotati di ineccepibile pollice verde, né è sempre facile trovare il tempo per dedicarsi a potare, annaffiare, travasare… è proprio per questo che sono in tanti a cercare delle soluzioni semplici, sempreverdi e che necessitino di poche cure. Una serie di qualità che le piante aromatiche ornamentali riescono a collezionare offrendo, in ritorno, tantissime possibilità di arredo, dagli angoli bui a quelli più luminosi, dai davanzali e balconi inondati dal sole alle stanze dove l’umidità la fa da padrone, come lavanderie e bagni. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Giardinaggio facile

Le piante aromatiche ornamentali non hanno bisogno di grandi “abbuffate” d’acqua: mal sopportano, infatti, il ristagno di liquidi alle radici, motivo per il quale è utile anche utilizzare un terreno abbastanza drenante.

Inoltre, si tratta di piante molto resistenti al freddo, che si adeguano a temperature invernali e autunnali e che non deperiscono nemmeno sotto il sole d’agosto, a patto di tenerle riparate dai raggi solari più caldi e potenti, almeno nelle ore di punta.

Ecco perché, tra le piante d’arredo, sono quelle più scelte: non solo sono adatte anche ai neofiti, ma sono anche in grado di decorare gli spazi con i loro piccoli arbusti e cespugli odorosi e colorati che mettono allegria e influiscono anche positivamente sulla vita domestica.

Occhio, però, perché anche se appartenenti allo stesso filone delle piante aromatiche da cucina, non sono commestibili!

Ad ognuna il suo vaso

Utilizzare vasi colorati e decorati può essere un’ottima idea per chi è in cerca di ispirazioni: l’importante è fornire sempre rosmarino e salvia dimore abbastanza capienti, per permettere che possano svilupparsi in tutta la loro lunghezza, nel tempo, senza dover ricorrere ad antipatici e talvolta pericolosi travasi.

Infine, una raccomandazione: il basilico esiste con foglie molto diverse, in colori e forma, da come lo conosciamo noi; le sue varianti, però, hanno un aroma molto diverso da quello commestibile: vale la pena provare la fragranza in anticipo, prima di portarla a casa… non si sa mai!