YourMag » Moda » Aria di cambiamenti nel mondo della moda per Chloè e Versace
novità negli atelier chloè e versace

Aria di cambiamenti nel mondo della moda per Chloè e Versace

Negli atelier di moda, ultimamente, sembra si stia giocando una partita a scacchi particolarmente intricata. Personaggi che vanno e vengono, che si scambiano competenze e posto, sembrano ormai all’ordine del giorno.

Per gli appassionati dell’alta moda e del fashion questi sono giorni importanti, da seguire con attenzione per indovinare i prossimi sviluppi quasi prima che si avverino.

Un po’ come succede nelle squadre di calcio e nei gruppi musicali, infatti, ci sono una serie di movimenti strategici e di “scambi” che vanno tenuti in considerazione e studiati per capire come cambierà, nel prossimo futuro, lo scenario delle sfilate e delle proposte di moda delle maggiori Maison del momento.

Chloè saluta Clare Waight Keller

Il 30 Gennaio appena trascorso Clare Waight Keller ha salutato per sempre Chloè, dopo sei lunghi anni di attività ed impegno come Creative Director. L’annuncio ufficiale è comparso sui suoi canali social, con una didascalia che recitava: “Grazie a Chloè per questi sei anni fantastici. E’ stato un viaggio straordinario in questa bellissima Maison e sono molto orgogliosa, grazie a tutti“. La risposta del CEO non è tardata ad arrivare, anch’essa molto affettuosa e professionale: “Grazie a Clare, da noi ha fatto un ottimo lavoro“. La data prevista per l’addio definitivo è il 31 Marzo, mentre il 2 ci sarà la sfilata a Parigi con le ultime proposte autunno-inverno della Keller.

In realtà, i rumors vorrebbero che il tragitto cominciato con l’addio a Chloè finisca con un punto di arrivo su Burberry, dove il fashion designer, nonchè amministratore delegato, Christopher Bailey, ha appena lasciato la poltrona vuota.

Riccardo Tisci approda a Versace?

Un altro strano gossip riguarderebbe l’approdo di Riccardo Tisci in casa Versace.

Donatella, infatti, ha appena perso il suo protetto,  Anthony Vaccarello, che è approdato sui lidi di Saint Laurent. Con quello che è per lei un grande amico al timone, potrebbe ritrovare l’equilibrio perduto, anche grazie alla sua esperienza: Tisci, infatti, dal 2005, è il direttore creativo di Givenchy, autore di un rilancio nel mercato molto potente, a base di eleganza e gothic elements.

Insomma una serie di spostamenti che potrebbero cambiare, e moltissimo, le sfilate delle prossime collezioni, proponendo il frutto di nuove fusioni di idee ed esperienze, volte a creare qualcosa di ancora più originale e creativo.

In fondo, come recita un famoso aforisma: “L’unica cosa costante è il cambiamento“. Moltissimi sono stati i fan addolorati per l’abbandono delle loro Maison del cuore da parte dei propri miti indiscussi della moda, ma altrettanti sono stati quelli orgogliosi del percorso che hanno visto compiersi, rimasti curiosi di scoprire cosa i loro beniamini saranno in grado di fare, in proprio o accodati ad altri nomi importanti.

Non ci resta che aspettare per verificarlo con i nostri occhi!