YourMag » Famiglia » Albero di Natale a tenuta di bimbo
bambino guarda albero di natale

Albero di Natale a tenuta di bimbo

Ogni anno, in questo periodo, si consuma l’eterna “lotta” tra albero di Natale e presepe. Quello che vince quasi sempre, però, è il primo.

Soprattutto per i bambini l’albero Natale è un vero divertimento, perché può essere smontato e “rivisitato” secondo i loro gusti. Tutto questo, però, può diventare anche molto pericoloso per loro.

Così dall’8 dicembre, il giorno che per tradizione è dedicato alla preparazione dell’albero di Natale, dopo averlo allestito con grande gioia insieme a mamma, papà e fratelli, con la stessa gioia i più piccoli si dedicano a “distruggerlo”.

Come “proteggerlo” dai bambini più vivaci

La smania dei più piccoli di avvicinarsi all’albero e toccare ogni decorazione, infatti, si può trasformare in un vero e proprio pericolo, soprattutto quando vogliono arrampicarsi per raggiungere l’oggetto che hanno “puntato”. Così, i fili delle luci, gli addobbi e gli stessi rami possono diventare punti d’appoggio perfetti, ma molto instabili. Ecco, allora, qualche consiglio per realizzare un albero di Natale a prova di bambino.

Albero vero o finto?

Quando si hanno bambini piccoli che, magari, gattonano ancora, la risposta è senza dubbio una: scegliere l’albero di Natale finto. Non sarà bello e suggestivo come quello naturale, ma ha degli aspetti positivi da non sottovalutare. Innanzitutto è ecologico, un elemento non trascurabile, e poi non è piantato in un vaso con la terra, che può contenere fertilizzanti o additivi chimici che, se ingeriti dai bambini piccoli (ma non solo, naturalmente), possono essere molto pericolosi. Un albero finto, invece, si colloca su un piedistallo, che deve essere forte e resistente in modo che l’albero sia stabile. Per evitare che i bambini provino ad arrampicarsi, rischiando di cadere, è bene non collocarlo vicino a poltrone, divani, sedie o altri mobili che potrebbero facilitare “l’arrampicata”. Ovviamente l’albero deve essere ignifugo.

Come devono essere le decorazioni dell’albero di Natale

Sicuramente anche le decorazioni devono essere ignifughe, come devono esserlo tutti gli altri addobbi dell’albero di Natale, come le lucine e i fili luminosi. Questi devono rispettare le normative europee, meglio spendere qualche euro in più piuttosto che rischiare dei corti circuiti. Inoltre, è importante attaccarli a prese che siano ben nascoste e che non siano facilmente raggiungibili dai bambini. Le decorazioni, poi, se è possibile, vanno appese in alto, anche a metà albero, in modo che i piccoli non possano afferrarle. È meglio evitare quelle che si possono rompere facilmente e preferire a queste gli addobbi fatti in casa. La scelta è ampia, si va dai biscotti di zenzero ai pupazzetti di zucchero o di pasta di sale, passando per le palline di feltro o di stoffa e gli origami di carta.