Adolescenti: guida per i genitori
YourMag » Famiglia » Adolescenti: come sostenerli
discussione madre figlia adolescente

Adolescenti: come sostenerli

Come viene vista l’adolescenza dai ragazzi e dagli adulti? In un modo completamente diverso, come se si trattasse di due periodi della vita differenti.

Per gli adulti essere adolescenti equivale a essere in paradiso, mentre per i ragazzi è come vivere all’inferno. I grandi hanno un ricordo idilliaco di quegli anni, dimenticando invece tutti i momenti negativi che i ragazzi vivono ogni giorno.

Naturalmente l’adolescenza non è solo un periodo buio della vita di un ragazzo, perchè ci sono tanti momenti che non si ripeteranno più, ma senza dubbio sono anni di cambiamento. Questo destabilizza gli adolescenti, che vedono i loro corpi trasformarsi, sono vittime di sbalzi d’umore e, ancora, iniziano ad avere un rapporto diverso con i genitori, spesso anche conflittuale.

Adolescenti: consigli per aiutarli a vivere meglio

Il periodo dell’adolescenza oggi si è prolungato ed è molto più impegnativo. Ci sono tre momenti: la preadolescenza, dai 10 ai 15 anni, l’adolescenza vera e propria dai 15 ai 19 anni, e la tarda adolescenza dai 19 anni ai 22. Ecco qualche consiglio per aiutare i ragazzi a vivere questo periodo più serenamente e a diventare degli adulti consapevoli.

L’adolescenza è un periodo di trasformazione per tutti

Come si sa, in questo periodo, i ragazzi e le ragazze si trasformano. Cambiano i loro corpi, le loro teste, il loro modo di gestire i rapporti e, così, se i genitori vogliono aiutarli devono cambiare anche loro. Quindi, se i vostri bambini amorevoli e affettuosi si sono trasformati in teenager scontrosi e sempre arrabbiati, modificate il vostro modo di rapportarvi a loro. Non sono più bambini, ma ragazzi; questo non vuol dire che dovete fare gli amici, perché hanno sempre bisogno di regole e punti di riferimento. Significa, invece, aiutarli a capire che tutti questi cambiamenti sono normali e che devono “accoglierli” con tranquillità. È fondamentale trasmettere sicurezza e non accusarli di essere “cambiati”, perché anche loro vivono un momento in cui si sentono molto confusi e disorientati.

Sostenerli ed elogiare sempre i loro traguardi

C’è poco da fare ma molti genitori non riescono proprio a farsi piacere le passioni dei loro figli, sia gli hobby che praticano da soli sia quello che fanno con gli amici. Invece, è necessario fare uno sforzo ed evitare le critiche, quando non sono indispensabili. Altrettanto importante è elogiare i traguardi che raggiungono, anziché fissarsi solo sugli aspetti negativi e su ciò che non va o non fanno bene.

Ricominciate a studiare

Ebbene sì! Per aiutare i vostri figli, ma anche voi stessi, a superare questi anni che possono essere davvero complicati, studiate e documentatevi. Più conoscete tutti gli aspetti dell’adolescenza più sarete in grado di supportare i vostri ragazzi in questo periodo, perché loro avranno sempre bisogno del vostro sostegno e dei vostri consigli.