YourMag » gossip » Addio a Paolo Villaggio: l’Italia piange l’attore genovese

Addio a Paolo Villaggio: l’Italia piange l’attore genovese

Si è spento all’età di 84 anni l’attore di origini genovesi Paolo Villaggio. A diffondere la notizia, la figlia Elisabetta tramite i social network. 

Paolo Villaggio si è spento mentre era ricoverato presso la clinica privata Paideia di Roma. La causa del decesso, si dice sia stata una complicanza dovuta al diabete curato poco e male. L’attore lascia due figli: Elisabetta e Pierfrancesco. 

La camera ardente sarà allestita domani, 5/07, presso la Casa del Cinema di Roma. Dalle 9.30 alle 16.30 sarà possibile dire addio a colui che ha caratterizzato un’epoca del cinema e non solo. Sarà sempre alla camera ardente allestita alla Casa del Cinema, che sarà celebrata la funzione laica per l’ultimo saluto a Paolo Villaggio. 

Il funerale in chiesa? Solo se fosse stato fatto a San Pietro! Così lo ha voluto ricordare la figlia Elisabetta quando le è stato chiesto come mai la cerimonia sarebbe stata laica e non religiosa.

“Come vorrebbe essere ricordato? Con un funerale a San Pietro. Diceva spesso scherzando – ha ricordato la figlia Elisabetta : “Se devo avere un funerale in chiesa, lo voglio a San Pietro”.

Insieme a Paolo Villaggio, va via anche uno dei pochi attori comici italiani rimasti sulle scene. Alla figura di Paolo Villaggio, è stata spesso associata quella del maetro Totò; in molti hanno notato analogie tra i due attori: entrambi sdegnati a lungo da una critica cinematografica troppo superficiale e riscoperti poi, solo successivamente quando forse ormai era gia’ tardi. 

Dal piccolo schermo al cinema senza passare dalle retrovie. La carriera di Paolo Villaggio, iniziata tra cabaret e televisione, nel 1970 si è convertita seguendo un’unica direzione: quella del cinema. 

Il suo storico personaggio, il ragionier Ugo Fantozzi, è stata la sua condanna e la sua fortuna. Grazie alle pellicole di Fantozzi, dirette da Luciano Salce, si delineò l’inizio di un’era. Un’era che è stata, è e sarà senza tempo e senza fine.