YourMag » Casa » Abitudini da rivedere: cosa non conservare in bagno
Bagno bianco con vasca e specchio

Abitudini da rivedere: cosa non conservare in bagno

Quante cose facciamo in automatico, senza troppo rifletterci su? E quanti oggetti roviniamo, inconsapevolmente, proprio a causa di queste abitudini sbagliate? Ecco qualche suggerimento per ottimizzare le vostre risorse!

Ci sono stanze della casa che vengono vissute sicuramente di più rispetto ad altre, come una grande cucina, la camera da letto e, ovviamente, il bagno.

In tanti casi, anzi, si parla di “stanza da bagno“, perché è un ambiente che diventa sempre più grande e curato, dove trascorrere diverse ore in “ammollo”-relax in vasca oppure in qualche sessione intensiva di beauty care e coccole wellness.

Ma ci sono oggetti che, nonostante si utilizzino proprio qui, sarebbe meglio conservare altrove, per evitare problemi e deterioramento. Qualche esempio?

Cosa dovresti portare via immediatamente dal tuo bagno

Sono tantissimi i prodotti che sarebbe meglio tenere lontani da umidità e sbalzi di temperatura: tra questi, sicuramente, i medicinali, spesso conservati in qualche cesta all’interno del mobilio del bagno, ma che potrebbero davvero rovinarsi e deteriorarsi, a lungo andare.

Stesso discorso per i pennelli ed i trucchi, soprattutto quelli in polvere: i primi è sempre meglio riporli in un astuccio per evitare che vengano a contatto con proliferazioni di batteri vari, mentre i secondi sarebbe opportuno conservarli direttamente altrove, per evitare che si compromettano e si spacchino. Anche gli smalti possono risentire in quanto a densità, colore e durata: meglio, anzi , sistemarli direttamente in frigo, la longevità sarà senza paragoni!

A dire il vero, ogni sostanza in polvere andrebbe stoccata altrove, inclusi detersivi e bicarbonato.

Ci sono, poi, alcuni oggetti che soffrono più di altri in queste condizioni: i rasoi, ad esempio, arrugginiscono in fretta, mentre i profumi e le creme, soprattutto quelle solari, si deteriorano… e considerato il loro costo, sarebbe meglio tenerli in una camera più asciutta, come quella da letto!

Materiale elettrico/elettronico

Sappiamo bene quanto possa essere letale tenere oggetti elettrici in funzione accanto a fonti d’acqua o persino nelle vicinanze della vasca da bagno: è sempre meglio scongiurare incidenti che potrebbero rivelarsi anche gravissimi!

Ma c’è di più.

Le componenti elettroniche possono rovinarsi, senza contare che un corto circuito ad un cavo o ad un connettore può seriamente danneggiare dispositivi in corrente, smartphone in carica e persino scaldini elettrici pensati proprio per essere utilizzati in bagno, in caso di eccessiva umidità.

Il consiglio, quindi, è di tenere sempre questi ambienti areati in modo che il vapore acqueo fuoriesca e non si depositi su oggetti e mura circostanti (evitando anche le antiestetiche e pericolose muffe), cercando di posizionarvi all’interno solo gli oggetti strettamente necessari, a distanza di sicurezza dai punti di fuoriuscita dell’acqua e avendo l’accortezza di fare caso alla comparsa di eventuali scintille, per intervenire subito rimuovendo i cavi dalle prese di corrente!

Insomma, pronte a rivoluzionare la vostra vita e la vostra sicurezza in pochi, semplicissimi gesti? A volte, avere il coraggio di uscire dalla zona di comfort e di cambiare abitudini può essere davvero salvavita!