YourMag » News » Ragazza 31 si impicca dopo che un suo video hard era finito in rete
Tiziana Cantone

Ragazza 31 si impicca dopo che un suo video hard era finito in rete

La ragazza era sbeffeggiata e perseguitata e sbeffeggiata da un anno e mezzo, la sua vita era diventata un inferno.

Aveva girato dei video hard che a sua insaputa erano finiti sul web diventando virali, con tanto di nome e cognome, ottenendo un ampia diffusione e a seguito del quale era stata presa di mira sui social network e non solo.

Il video hard è stato rimosso da quasi tutti i siti, ma non le parodie, le prese in giro, i fotomontaggi che l’hanno uccisa lentamente, giorno dopo giorno. E quella frase che era diventata un tormentonte del web: “Stai facendo un video? Bravo”.

Ancora oggi la sua voce circola in rete, accompagnata da centinaia di commenti. Niente ferma quella gogna mediatica, nemmeno la storia di una ragazza che voleva fare un dispetto al suo fidanzato e invece si è ritrovata in rete, nella sua forma più intima, vista da più di un milione di persone. L’ex fidanzato che l’aveva filmata ha mandato il video prima su Whatsapp, poi su Twitter, Facebook e  YouTube. Tiziana ha dovuto cambiare nome, lasciare il lavoro, chiudersi in se stessa e poi non ce l’ha fatta: è morta di vergogna.

L’impossibilità di condurre un’esistenza come quella di prima e l’interruzione di tutti i rapporti sociali la gettò in uno stato di depressione che la condusse a un tentativo di suicidio. I parenti, allora, la fermarono in tempo oggi no, la tragica decisione di togliersi la vita.

Stando alle prime indiscrezioni la 31enne si è impiccata con un foulard a casa di alcuni parenti.