YourMag » Sessualità » 2017: l’anno della “Vagina Economy”
cos'è la vagina economy

2017: l’anno della “Vagina Economy”

Ci è voluto molto tempo per conquistare la libertà di poter parlare di sesso senza doversi sentire come colpevoli di qualche cosa di deplorevole o di sconveniente. Per i Sex Toys ce ne vuole ancora, ma non molto.

Parliamo di quegli “aggeggi” in vendita nei Sexy Shop, ma anche in negozi online, nati all’inizio come stimolatori del piacere e poi evolutisi in altri tipologie, come anche quelle semplicemente ironiche: quell’erotismo con humor, insomma, che spesso diventa un’ottima idea per regalini da feste di addio al celibato e al nubilato.

Inizialmente concepiti essenzialmente o esclusivamente per gli uomini, oggi i giocattoli erotici riscuotono moltissimo successo anche tra le donne, tant’è che sono proprio alcune di loro che hanno deciso di investire il proprio tempo, le proprie energie, la propria fantasia e le proprie competenze per progettarne di nuovi.

Nuove forme e nuovi colori

Ti Chang, designer e proprietaria di una azienda di Sex Toys, ha affermato: “Fino a poco tempo fa, i sex toys mancavano completamente dell’estetica e della sofisticazione che consente alle donne di sentirsi a proprio agio con il piacere. Il mio obiettivo è far aprire le donne a parlare di sessualità. Questo settore è un grande esempio di prodotti commercializzati per donne ma non realmente progettati per loro; è stato dominato dagli uomini. E i prodotti riflettono un approccio uomo-centrico“. Una linea seguita anche da Alexandra Fine e Janet Lieberman, creatrici di un nuovo stimolatore per clitoride, che hanno assicurato che, dalle statistiche, emerge che le donne sono 4 volte più numerose degli uomini a livello di “sesso insoddisfacente“.

Stephanie Berman e il suo PopDildo

Forse mai come in quest’ultima decade le donne hanno cominciato a parlare di sessualità come di una cosa naturale, un argomento tra tanti da trattare, senza remore e senza vergogna, ma anzi, con tranquillità. In fondo è anche l’aver sdoganato il tutto che ha portato a migliorare la salute, sentendosi a proprio agio parlando di sintomi e sensazioni ai medici, anche legate alle zone intime del corpo, prevenendo e intervenendo su problemi che talvolta possono rivelarsi anche gravi!

Lo sa bene Stephanie Berman, che ha ideato il PopDildo eiaculante, pensando alle coppie dello stesso sesso e alle donne con problemi di fertilità. Un’alternativa di certo più piacevole ed “intimamente vicina” rispetto alla siringa o alla pipetta per l’inseminazione, che ha portato persino sua moglie a rimanere incinta dopo soli due tentativi! Un risultato sbalorditivo che ha lasciato senza fiato la sua stessa ideatrice, che ha ribadito: “Non dico che tutti gli uomini non capiscano l’anatomia della donna, ma chi conosce una vagina meglio di chi ne ha una?“.

La tranquillità psicofisica è la prima parte di un puzzle che si compone di tantissimi fattori, ma è il tassello-base. Senza quello, e senza il divertimento e il piacere, tutto il resto avrà più difficoltà ad arrivare, inclusi soddisfazioni, figli e una vita che possa essere appagante sotto ogni punto di vista.

Non è detto che debbano intrigare o piacere a tutti, ma per chi ne trae beneficio, a qualunque livello, è giusto che i Sex Toys siano disponibili, facilmente reperibili, soprattutto sicuri e confortevoli!